I Migliori Escort Gay in Italia  

Incontri gay: conquistalo con la foto del tuo pene

pene con piercing e lucchettiDimenticatevi i fiori e le cene a lume di candela. Ai tempi di Grindr lo strumento più efficace per corteggiare e conquistare il vostro ‘lui’ è mandargli una bella foto del vostro pene. Poco romantico? Forse. Efficace? Garantito!

La sexy foto è il nuovo metodo per attirare amanti in camera da letto negli incontri gay, dunque è vietato cadere in errori banali e spedire brutte fotografie della nostra parte più sacra.

Avevamo già parlato di come fare il perfetto sexy selfie per fotografarsi il pene (tra l’altro uno degli articoli più cliccati della sezione News del nostro sito) oggi approfondiamo il discorso con nuovi suggerimenti.

Forse è a causa di un eccesso di sicurezza nel proprio ‘mezzo’ che la maggior parte di queste foto viene fatta senza prestare minima cura ai dettagli, frettolosamente, ed è per questo che i risultati spesso lasciano a desiderare. Quando usiamo un’App di dating gay come Grindr, ad esempio, entro i primi 5 minuti di chat ci viene chiesta una foto del nostro bell’uccello e, a nostra volta, siamo soliti riceverne una dal nostro potenziale amante di turno.

Secondo un sondaggio, dopo aver ricevuto la foto sexy solo il 10% dei maschi non interrompe la chat. In pratica, la foto del pene ha più probabilità di smorzare la fiamma piuttosto che di attizzarla. Perchè salta il nostro incontro omosex? Dove si interrompe il meccanismo della seduzione? Avete indovinato: nella qualità della fotografia.

Il selfie del pene rivela molto di chi l’ha mandato, non solo le canoniche misure. Basta qualche trucchetto e il risultato è garantito. Vi siete calati gli slip e siete pronti al fatidico scatto, ma prima avete controllato che…. ecco pochi semplici accorgimenti ai quali forse non avete pensato.

Rasatura

Anche se si sta facendo strada la tendenza di ‘coltivare’ un folto pelo pubico, riguarda solo un’esigua minoranza. Nessuno vuole vedere un incolto triangolo gigante dal quale spunta il tuo pene. Dunque non esitate e sistemate a dovere i peli pubici. E se avete dei brufoli o dei peli incarniti evitate di fotografarli o quantomeno, copriteli con del make-up o eliminateli con una qualsiasi App di fotoritocco.

Sfondo

Basta a sexy selfie al pene con il bagno come sfondo! E magari si intravedono pure wc e rotoli di carta igienica. Molto poco glamour. Anche una camera da letto in disordine o un ufficio incasinato come sfondo è molto poco allettante. Se non vogliamo dare l’impressione di essere tipi trasandati, almeno riassettiamo un po’ prima di scattare la foto ed evitiamo ambienti che si associano a funzioni corporali poco sexy.

Alta definizione

L’evoluzione della fotografia digitale sempre più ad alta definizione non gioca a nostro favore. E’ brutto vedere i pori della pelle, i follicoli dei peli rasati o le venuzze del nostro pene. Dunque mai scattare foto troppo da vicino, più parte del corpo riusciamo ad inserire nell’autoscatto sexy, più sono le probabilità di successo. Volete che si percepisca quanto è lungo l’attrezzo che avete tra le gambe? Evitate di accostarlo a lattine o telecomandi, prenderselo in mano o toccarsi rende ugualmente l’idea.

Ce l’ho duro!

Ok una bella erezione rende l’idea di quel che offriamo tra le lenzuola, ma può scadere nel volgare. Che ne dite di tenere l’uccello semi duro? E’ sexy, allettante e lascia intendere un futuro prossimo ricco di piacevoli sorprese.

Nessuno ha commentato ancora. Puoi essere il primo.

News